Il Tempio di Abu Simbel: Un testamento del potere e della maestosità dei faraoni

11 months ago

 

Introduzione al Tempio di Abu Simbel

Il Tempio di Abu Simbel è composto da due templi, il Tempio di Ramses e il Tempio della Regina Nefertari. Entrambi i templi sono stati costruiti durante il regno di Ramses II, intorno al 1264 a.C. Il Tempio di Ramses è il più grande dei due e contiene quattro statue giganti di Ramses II sulla sua facciata. Il Tempio della Regina Nefertari è più piccolo, ma presenta una facciata altrettanto impressionante.

 

 

Storia e significato dei templi Abu Simbel

Il Tempio di Abu Simbel fu commissionato da Ramses II per commemorare la sua vittoria nella battaglia di Kadesh contro gli Ittiti. Questa vittoria è stata celebrata in tutto l'antico Egitto come un trionfo militare senza precedenti e Ramses II ha voluto costruire un tempio che commemorasse questo evento e celebrasse il suo potere e la sua grandezza come faraone.

 

La costruzione del Tempio di Abu Simbel

Il Tempio di Abu Simbel è stato costruito scavando nella roccia. Gli ingegneri hanno scavato nella montagna per creare due spazi vuoti che sarebbero diventati i due templi. Il Tempio di Ramses è stato costruito in modo da ricevere la luce del sole solo due volte all'anno, il 22 febbraio e il 22 ottobre, quando i raggi del sole illuminano il santuario interno del tempio e illuminano le statue dei suoi dei.

 

L'architettura e il design unici del Tempio di Abu Simbel

Il Tempio di Abu Simbel è noto per la sua architettura e il suo design unico. La facciata del Tempio di Ramses è decorata con quattro statue giganti di Ramses II, ciascuna alta circa 20 metri. Le statue rappresentano Ramses II seduto sul suo trono, con la corona dell'Alto e del Basso Egitto sulla testa. Sotto le statue ci sono altre figure, tra cui Ramses II e la sua famiglia, che si presentano in posizioni di adorazione.

 

Le statue colossali di Ramses II

Le quattro statue giganti di Ramses II sulla facciata del Tempio di Abu Simbel sono una delle sue caratteristiche più iconiche. Ognuna delle statue è alta circa 20 metri e rappresenta Ramses II seduto sul suo trono, con la corona dell'Alto e del Basso Egitto sulla testa. Le statue sono state scolpite nella montagna e sono un esempio impressionante dell'abilità degli antichi egizi nel lavorare la pietra.

 

L'interno del Tempio di Abu Simbel e le sue splendide opere d'arte

L'interno del Tempio di Abu Simbel è altrettanto impressionante della sua facciata. Il santuario interno del Tempio di Ramses contiene una statua di Ramses II seduto su un trono, con la corona dell'Alto e del Basso Egitto sulla testa. Le pareti del santuario interno sono decorate con scene che rappresentano Ramses II e la sua famiglia mentre adorano gli dei.

Se siete appassionati di storia e archeologia, non perdete l'opportunità di visitare il Tempio di Abu Simbel durante la vostra prossima visita in Egitto con i nostri pacchetti di viaggio a prezzi vantaggiosi 

 

La ricollocazione del Tempio di Abu Simbel a causa dell'Alta Diga di Assuan

Il Tempio di Abu Simbel è un magnifico esempio di architettura egizia antica che da secoli affascina persone di tutto il mondo. Fu costruito durante il regno del faraone Ramesse II ed è considerato una delle strutture più imponenti dell'epoca. Tuttavia, a causa della costruzione della diga di Assuan negli anni '60, il tempio rischiava di essere sommerso dalle acque del lago Nasser. Ma il trasferimento del tempio di Abu Simbel è un'impresa che stupisce ancora oggi.

Il Tempio di Abu Simbel è stato ricollocato nel 1960 a causa della costruzione dell'Alta Diga di Assuan. Prima della costruzione della diga, il tempio era minacciato dalle acque inondanti del fiume Nilo. Per preservare questo importante sito archeologico, gli ingegneri hanno tagliato il tempio in grandi blocchi e lo hanno ricostruito in un sito più elevato, a circa 210 metri dalla sua posizione originale.

Il trasferimento del Tempio di Abu Simbel è stata un'impresa imponente che ha richiesto diversi anni per essere completata. Il tempio è stato smontato con cura e poi spostato pezzo per pezzo in una nuova posizione più in alto sulla collina, dove sarebbe stato al sicuro dall'innalzamento delle acque del lago Nasser. Il progetto di trasferimento è stato guidato da un team di archeologi, ingegneri e operai che hanno lavorato instancabilmente per garantire che il tempio fosse spostato senza danneggiare le sue intricate incisioni o pitture.

Il progetto di trasferimento del tempio di Abu Simbel è stato un enorme successo ed è considerato uno dei più grandi risultati della storia archeologica moderna. Il tempio si trova ora nella sua nuova posizione, affacciato sul lago Nasser, e continua ad attrarre visitatori da tutto il mondo. La gente si stupisce di come una struttura così grande e complessa possa essere spostata senza essere danneggiata o distrutta.

Visitare il Tempio di Abu Simbel oggi è un'esperienza che incute timore. Le massicce statue di Ramesse II che fiancheggiano l'ingresso sono ancora imponenti come sempre e gli intricati intagli e dipinti all'interno sono altrettanto vivaci come migliaia di anni fa. Il tempio è una testimonianza dell'ingegno e della creatività degli antichi architetti e costruttori egiziani, e il suo trasferimento è una testimonianza della determinazione e dell'abilità degli archeologi e degli ingegneri moderni.

In conclusione, la ricollocazione del Tempio di Abu Simbel è un risultato straordinario che continua ad affascinare persone di tutto il mondo. È una testimonianza della determinazione e dell'abilità degli archeologi e degli ingegneri moderni e un tributo all'ingegno e alla creatività degli architetti e dei costruttori dell'antico Egitto. Il tempio si trova ora nella sua nuova posizione, al riparo dalle acque del lago Nasser, e continua a suscitare stupore e meraviglia in tutti coloro che lo visitano.

 

Visita al Tempio di Abu Simbel

Il Tempio di Abu Simbel è una delle principali attrazioni turistiche dell'Egitto. Il sito è aperto ai visitatori tutti i giorni dalle 6:00 alle 17:00. Per raggiungere il tempio, è possibile prendere un volo da Aswan o un autobus organizzato. Una volta arrivati al sito, i visitatori possono esplorare i due templi e ammirare le sue splendide opere d'arte.

 

Altri templi Abu Simbel da visitare

Oltre al Tempio di Ramses e al Tempio della Regina Nefertari, ci sono altri templi di Abu Simbel che meritano una visita. Il Tempio di Hathor è un piccolo tempio dedicato alla dea dell'amore e della bellezza. Il Tempio di Ptah è un altro piccolo tempio dedicato al dio della creazione.

 

Conclusione

Il Tempio di Abu Simbel è un'importante testimonianza del potere e della maestosità dei faraoni dell'antico Egitto. Questo tempio unico nel suo genere è stato costruito per commemorare una grande vittoria militare, ma oggi rappresenta molto di più. Il Tempio di Abu Simbel è un simbolo della grandezza dell'antico Egitto e della capacità dell'uomo di creare opere d'arte e architettura che durano nel tempo.